Le tue campagne su Facebook stentano a decollare? Chiedi su www.wearefunnel.com una consulenza dedicata per capire cosa non funziona e come rendere la tua strategia Facebook Ads più efficace. Qui di seguito ci limiteremo a elencare gli errori più comuni che rischiano di far fallire le campagne di Facebook Advertising e che dovresti evitare, quindi, se non vuoi sprecare tempo e denaro.

Dai il giusto tempo, innanzitutto, agli annunci su Facebook per raggiungere la loro piena potenzialità: possono volerci fino a 24 ore e non è il caso, nel frattempo, né di disperarsi e né di pensare già a come poter modificare le campagne di Facebook Ads attive. Considera, in altre parole, che se i tuoi investimenti in pubblicità su Facebook non hanno fruttato ancora come previsto potrebbe essere solo perché è passato troppo poco tempo. Come il resto della pubblicità sui social media, del resto, la Facebook Advertising rende soprattutto nel medio e lungo periodo, tant’è che una volta che sarai entrato nel meccanismo potresti accorgerti che più spendi in sponsorizzate e adv e più Facebook ti premia.

Considera, in secondo luogo, che qualcosa potrebbe essere andato storto con la struttura dell’annuncio. Le immagini che hai scelto per le tue sponsorizzate su Facebook potrebbero essere poco accattivanti e non riuscire ad attirare l’attenzione di chi scorre il feed, per esempio, o contenere troppo testo. Il copy che le accompagna potrebbe non essere molto efficace o coinvolgente o non contenere una call to action (CTA) chiara che, semplicemente, inviti a cliccare sull’annuncio. A volte il titolo dell’annuncio potrebbe non risultare abbastanza ingaggiante ed è un problema considerato che una buona fetta di utenti social si ferma a leggere il solo titolo e non anche gli altri elementi dei post. Per capire cosa non va, fai degli A/B test cambiando di volta in volta i vari elementi dell’annuncio.

Chi frequenta Facebook – e, al contrario di quello che si sente spesso dire, si tratta ancora di diversi miliardi di utenti attivi su base mensile – lo fa soprattutto alla ricerca di divertimento, intrattenimento, compagnia, contatto con le proprie cerchie. I messaggi smaccatamente commerciali rischiano, così, di essere percepiti come elementi di disturbo. Evita, insomma, di stare su Facebook solo per vendere: il tuo pubblico se ne accorgerebbe presto e sarebbe ancora più difficile ottenere buoni risultati con le campagne Facebook Ads.

I due errori più gravi da evitare sono, comunque, sbagliare a impostare il target e il budget delle campagne su Facebook. Accade più spesso di quanto si possa immaginare: non tanto perché la piattaforma di casa Zuckerberg non offra strumenti adatti allo scopo e semplici e intuitivi da utilizzare, quanto perché si vuole tentare di raggiungere con lo stesso annuncio un target troppo vasto di persone o perché non si è compreso pienamente l’importanza di destinare alla pubblicità su Facebook cifre adeguate e in linea con il livello del resto dei propri investimenti adv.

È importante assicurarsi, infine, che una volta cliccato l’annuncio l’utente atterri su una landing page efficace nel design e nei contenuti e capace di non farlo uscire senza aver compiuto l’azione rilevante per il business, sia essa l’iscrizione a una newsletter o la richiesta di un preventivo e via di questo passo.